box indirizzi

Alberghiero

Alberghiero

Sede Cavallotti

Servizi Commerciali

Servizi Commerciali

Sede Cavallotti

Agrario

Agrario

Sede Patrizi

Tecnico Agrario

Tecnico Agrario

Sede Patrizi



All'Alberghiero è tempo di Natale!

AllAlberghiero  tempo di Natale

Venite...prepareremo insieme le vostre decorazioni natalizie.

Esami Agrotecnici 2018

Esami Agrotecnici 2018

Correzione elaborati scritti e pubblicazione ammessi agli orali e Risultati Finali


L’ISTITUTO AGRARIO PATRIZI CELEBRA I 70 ANNI DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI.

LISTITUTO AGRARIO PATRIZI CELEBRA I 70 ANNI DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

Settanta anni fa (10 dicembre 1948), i rappresentanti delle Nazioni Unite, scrivevano quella che sarebbe passata alla storia come Dichiarazione universale dei Diritti Umani. Il documento recita: Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza. Questo articolo oggi è risuonato all’interno dell’Aula Magna dell’Istituto Patrizi, quando gli studenti, riuniti in assemblea, hanno ricordato quell’importante momento storico. Gli alunni, guidati da insegnanti e rappresentanti di istituto, hanno riflettuto sull’importanza dei diritti umani universali e sul fatto che bisogna difenderli ogni giorno. A questo proposito si è ricordato il giovane studente friulano Giulio Regeni, rapito, torturato e ucciso in Egitto nel 2016 e Paola Clemente, vittima del caporalato, morta di fatica nei campi di Andria nel 2015. Proprio alla memoria di Paola è intitolato il frutteto biologico della nostra scuola. Giulio e Paola sono solo due dei tanti esempi di diritti violati che noi abbiamo il dovere di conoscere e ricordare. L’incontro si è poi concluso con la lettura della famosa frase di Eleanor Roosevelt: «Dove iniziano i diritti umani universali? In piccoli posti vicino casa, così vicini e così piccoli che essi non possono essere visti su nessuna mappa del mondo». Ognuno di noi può contribuire alla lotta per i diritti umani perché, come diceva John Lennon nella canzone Imagine: You may say I’m a dreamer. But I’m not the only one. Memori di questo messaggio di pace e di speranza gli studenti si sono posizionati nel prato della scuola e hanno formato uno dei simboli più famosi al mondo. Nelson Mandela amava dire ai giovani: “La pace è un sogno, che può diventare realtà… Ma per costruirla bisogna essere capaci di sognare.” Oggi al Patrizi abbiamo sognato, tutti insieme, un mondo diverso… un mondo dove pace e fratellanza non sono utopie astratte, ma mete possibili, verso le quali ognuno di noi deve tendere.


PREMIO ALLE ECCELLENZE DEL PATRIZI

PREMIO ALLE ECCELLENZE DEL PATRIZI

CESTINI: “IMPORTANTE RIBADIRE CHE LO STUDIO E’ FONDAMENTALE PER UNA PROSPETTIVA DI VITA E PER FARE LA PROPRIA PARTE NELLA SOCIETA’ ” IL PRESIDENTE SEBASTIANI LANCIA DUE PROGETTI PER CITTA’ DI CASTELLO

Il manifesto del gentil sesso

Il manifesto del gentil sesso

I A e II A Commerciale ricordano Luisa Spagnoli


Alternanza Scuola Lavoro Cultura e Arte

Alternanza Scuola Lavoro Cultura e Arte

Conoscenza e valorizzazione della cultura e dell'arte

Tavolo Tecnico all'Istituto IPSIA “A Baldelli” di Città di Castello

Tavolo Tecnico allIstituto IPSIA A Baldelli di Citt di Castello

Un nuovo modello di integrazione tra Istruzione e Lavoro: l'Apprendistato di 1° Livello.

Con l'Istituto Agrario opportunità a tutto campo!

Con lIstituto Agrario opportunit a tutto campo

Istituto Agrario: aumentano gli iscritti e aumenta il tasso di occupazione


Settore Servizi Commerciali

Settore Servizi Commerciali

"Tripline" come creare mappe interattive multimediali

Settore Commerciale Interconnessione

Settore Commerciale Interconnessione

Open Day Studenti e Over 65 per navigare insieme

Peperoncini dal mondo

Peperoncini dal mondo

Il cuore piccante del Patrizi


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.